Archivio mensile:settembre 2012

Signor Rossi Presidente, dalle parole passi ai fatti!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=WVTMl2IB4NY]

 

Risposta del Movimento5stelle Toscana , alla proposta del Presidente Rossi di abbassare i costi delle Regioni, rilasciata il 25/9/2012 dalle frequenze di Radio Rai Uno.

In seguito alle dichiarazioni del Presidente Rossi di ieri a Radio Rai Uno, dove dichiara che: “Siamo in situazione di emergenza democratica.” E ha proposto che “ Il governo intervenga, di intesa con le Regioni, per ridurre i costi della politica, garantendo che dalla Sicilia alla Valle d’Aosta stipendi e costi siano uguali per tutti”.

Ricordiamo a tutti i cittadini che il Presidente Rossi non ha bisogno di alcun intervento del Governo Centrale per ridurre lo stipendio e le spese dei Consiglieri regionali Toscani.

Basti citare l’esempio dei Consiglieri Regionali del MoVimento 5 Stelle, che in Emilia Romagna e Piemonte si sono autoridotti la retribuzione mensile a 2.500 euro mensili e senza l’ausilio di alcun decreto governativo, ma solo eseguendo la volontà dei loro elettori.

Proprio la scorsa settimana, inoltre, noi cittadini del MoVimento5stelle Toscana, abbiamo consegnato in Regione una proposta di legge popolare, dal nome evocativo “Zero Privilegi” e che propone esattamente la riduzione degli stipendi e delle spese dei Consiglieri Regionali, raccogliendo a sostegno di ciò dalla cittadinanza più di 8000 firme.

Possibile quindi che il Presidente Rossi si sia svegliato solo adesso? O avesse bisogno dello scandalo Lazio per fare una proposta di riduzione dei costi in Regione?

Chi presiede le Regioni italiane sa molto bene che, nonostante l’attuale crisi economica del Paese, queste rimangono dei meccanismi di gestione oceanica di denaro pubblico.

Se le intenzioni del Presidente non sono quelle di cavalcare l’ondata di sdegno popolare del momento, ma di ridurre realmente gli importi del Parlamento Regionale, ha tutti gli strumenti necessari per agire e noi del MoVimento 5 Stelle, con la proposta di discussione della Zero Privilegi, gliene abbiamo fornito uno in più.

Se e quando vorrà veramente attendere alle richieste della Società Civile, che chiede a gran voce un taglio agli sborsi e si rivolgerà in primis ai cittadini e alla loro volontà che rimane sovrana, piuttosto che a quella del Governo, noi saremo a disposizione.

Presidente Enrico Rossi, dalle parole passi ai fatti !

 

MoVimento 5 Stelle Toscana

Renzi e la favola “pinocchiesca” del mestiere più bello del mondo

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=Q2QSy2Gq5R8]

 

Il Sindaco Renzi ha iniziato ufficialmente il suo tour elettorale per le primarie.

Non entro nel merito del programma (anche perchè non si può entrare in qualcosa che non c’è!), faccio soltanto due mini-osservazioni.

1) Finalmente è finita la presa per i fondelli durata circa 3 anni secondo cui “io non mi candido… non voglio rottamare per andare io al loro posto… dico che devono andar e avanti le idee… io faccio il sindaco di Firenze che è il mestiere più bello del mondo”;

2) E’ veramente assurdo ed inconcepibile che una persona che ha ricevuto la fiducia di tanti cittadini per ricoprire un ruolo tanto importante ed impegnativo come quello di Sindaco, decida di concorrere per le nazionali (addirittura come possibile candidato Premier) senza prima dimettersi.

Firenze imponga di essere rispettata; Renzi lasci il mestiere più bello del mondo a qualcuno che ci creda veramente!

Alfonso Bonafede – portavoce Firenze 5 Stelle 

 

 

Comunicato stampa: consegna “Zero Privilegi”

 

In questi giorni i media sono impegnati ad analizzare puntigliosamente ogni accadimento che coinvolge il Movimento 5 Stelle;  siamo dunque orgogliosi di poter annunciare a tutti i cittadini della Toscana che i gruppi a 5 stelle della loro regione hanno raggiunto l’obiettivo della raccolta firme per presentare la proposta di legge regionale denominata “Zero Privilegi” che mira ad abbattere i privilegi della politica in Regione ed i relativi costi per un risparmio annuo di 4,5 milioni di euro.

La legge propone infatti di tagliare la retribuzione dei consiglieri regionali attraverso la diminuzione dell’indennità di carica e di funzione e l’abolizione dell’indennità di fine mandato, del trattamento di missione, della diaria e del rimborso spese di trasporto.

I moduli, con le migliaia di firme raccolte – ben oltre la necessaria soglia di legge – saranno consegnate all’ufficio competente della Regione – Via Cavour, 4 – il giorno 17 Settembre 2012, alle ore 9:30.

Nell’occasione attivisti e simpatizzanti si ritroveranno davanti al palazzo del Consiglio Regionale, a Firenze, per festeggiare il successo dell’iniziativa e ricordare a tutti i consiglieri regionali, i quali si troveranno presto a discuterla, che sono i cittadini a decidere del loro futuro tramite la democrazia dal basso, diretta e partecipativa e non i vari partiti politici.

La stampa tutta è invitata a partecipare.

Movimento 5 Stelle Toscana