Archivio mensile:maggio 2012

VOGLIAMO UNO STATO PER I CITTADINI

 

Il MoVimento 5 stelle  Firenze richiede che vengano annullate tutte le celebrazioni programmate per la Festa della Repubblica del 2 giugno e che i relativi risparmi di spesa nonche’ le risorse umane da impegnare in tali eventi vengano indirizzati al sostegno ed alla solidarietà nei confronti dei cittadini dell’Emilia Romagna colpiti dagli eventi sismici di questa settimana.

 

Ricordiamo e proponiamo inoltre a tutti i cittadini di unirsi alla solidarietà verso la popolazione colpita, devolvendo il vostro contributo al Conto Corrente di solidarietà alle vittime del terremoto aperto dal MoVimento 5 Stelle Emilia Romagna : http://www.emiliaromagna5stelle.it/

IBAN: IT 76 N 02008 02460 000102085251

Dal sito del MoVimento dell’Emilia:

Siamo solidali con la popolazione, e vogliamo dare una mano concreta per la prima emergenza e la ricostruzione: per questo abbiamo aperto un conto corrente sul quale chiunque lo desideri potrà versare una cifra, anche simbolica, a sostegno della popolazione afflitta dal terremoto. L’IBAN del conto è IT 76 N 02008 02460 000102085251. Garantiremo la massima trasparenza e forniremo ogni informazione utile per determinare gli interventi da sostenere. Abbiamo deciso di versare l’intero extra-stipendi di maggio per cominciare la raccolta. Chiederemo ai cittadini come ritengano sia meglio investirli, per le esigenze della popolazione, garantendo che saremo molto attenti che non vengano sprecati.
Il Movimento 5 Stelle invita tutti i cittadini a versare sul CC (IBAN: IT 76 N 02008 02460 000102085251). Per donazioni dall’Estero il BIC: UNCRITM1NT6.

Indicare “Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it Emilia-Romagna” nel beneficiario e “Aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia-Romagna” come causale. GRAZIE!

Rossi e Romanelli il colore non basta

L’arrogante approssimazione politica (e molto poco moderna) del Presidente Rossi e la NON opposizione di SEL.

 

Il MoVimento 5 stelle Firenze appoggia la lettera di Comitati ATO Toscana Centro, Medicina Democratica (sezione Pietro Mirabelli di Firenze) e il Comitato Notunneltav di Firenze.

Consideriamo molto gravi le dichiarazioni con cui il Presidente Enrico Rossi ha etichettato i cittadini che si oppongono alla realizzazione di TAV e inceneritori come “ambientalismo di destra” ed “ecologia antimodernista”: dovrebbe porgere le proprie scuse per questo.

Non si pretende che Enrico Rossi sia contro inceneritori e TAV (non c’è più questa speranza), si pretende che però egli abbia RISPETTO per tutti quei cittadini che, singolarmente o attraverso i comitati, esprimono legittimamente la loro opposizione rispetto alla realizzazione di opere inutili e costose che dilaniano il nostro Paese sia sotto il profilo economico che sotto quello ambientale; quei cittadini che esprimono un’immagine di “Terra Futura” in cui non c’è spazio per lo sventramento del territorio e dell’ambiente.

Il Presidente ha fatto le sue dichiarazioni proprio da Terra Futura dimostrando di essere molto poco informato, sul colore politico delle grandi opere.

Vede Presidente Rossi, il sostengo alle grandi opere in Italia non è né di destra né di sinistra; è sempre e trasversalmente della MAGGIORANZA, qualunque sia il suo pseudo-colore politico (in alcuni casi l’opposizione non fa nemmeno finta di fare l’opposizione).

Il Presidente Rossi è anche molto poco informato sul concetto di “modernità”: Presidente Rossi, nella sua visita a Terra Futura, quanti modellini o progetti di inceneritori ha avuto modo di vedere?

Le dichiarazioni di Enrico Rossi sono lo specchio di quell’arrogante approssimazione politico-sociale con cui i politici amano attaccare ed etichettare chi non la pensa come loro, piuttosto che confrontarsi sui contenuti.

Destano molte perplessità anche le reazioni di SEL.

Mauro Romanelli (che, secondo il Presidente Rossi, è un ambientalista antimodernista e di destra) parla di “dichiarazione poco felice” e auspica “un pubblico dibattito sulla modernità, sulle grandi opere, sul rapporto tra tecnologia e democrazia”.

Romanelli dovrebbe capire che non si tratta di bon ton e che è finito il tempo delle parole.

Non si può parlare di disaccordo su “temi di frizione”… qui si parla di temi centrali nella politica economica ed ambientale: i partiti che, come SEL, amano rivendicare il loro colore politico e la loro ideologia lo facciano con la schiena dritta e, in occasione di dichiarazioni come quella del Presidente Rossi, dovrebbero dire chiaramente che ci sono temi centrali su cui non può esserci compromesso… e nemmeno alleanze

 

Il conto in banca

Il conto in banca di Renzi (che non interessa a nessuno) e la sua decisione di correre alle Politiche (che invece interesserebbe ai fiorentini).

Renzi su Grillo: “Molte cose mi separano da lui, a cominciare dal conto in banca”.

Noi del MoVimento5stelle di Firenze commentiamo così la dichiarazione: ci sembra la manifestazione di una smania di personalizzazione che da tempo lo porta a rilasciare perle di bassissima demagogia.

Il Sindaco infatti dovrebbe capire che ciò che distingue noi del MoVimento dal PD, non è il privato conto di Grillo da quello privato di Renzi (del quale, francamente, non interessa niente a nessuno), bensì la differenza che corre fra il conto in banca del PD, alimentato dai contribuenti con i rimborsi ai partiti  e entrati in cassa con i finanziamenti pubblici e di cui lui stesso sembra si sia accorto soltanto adesso, e quello del MoVimento5stelle, che è invece esclusivamente autofinanziato dai suoi attivisti .

Nell’intervista (su Quotidiano.net) inoltre il giornalista continua a chiedergli se correrà per le Politiche o no ma lui continua a non rispondere…

Beh, caro Sindaco, non crede che i cittadini di Firenze , oltre a essere informati sul suo privato conto in banca, abbiano innanzitutto il diritto di sapere se lei abbia intenzione di smettere di rappresentarli pubblicamente per candidarsi alle Politiche?!

Ci piacerebbe una risposta chiara e netta.

MoVimento 5 stelle –  Firenze

TAV Firenze: l’unico aspetto su cui scavare sono le mancate risposte

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=tp7zGYQ4Tpo]

RIVELAZIONI TAV FIRENZE: L’UNICA ASPETTO SU CUI SCAVARE SONO LE MANCATE RISPOSTE DELLE ISTITUZIONI

Ci risiamo:  dopo le rivelazioni di questi giorni sull’impossibilità di smaltire le terre di scavo dei Tunnel TAV, sembra ancora più evidente la sciatteria del progetto proposto e mandato avanti dalla giunta fiorentina .

E’ proprio per questo che anche noi del MoVimento5stelle di Firenze  ci affiancamo ancora di più ai cittadini del comitato No Tunnel Tav di Firenze .  

Le preoccupazioni a proposito di quest’ultimo aspetto del progetto infatti, che non è stato definito e a quanto pare sembra sia stato proprio del tutto tralasciato, sconcertano non poco anche e noi  e ci chiediamo perchè la cittadinanza non possa avere risposte e rassicurazioni in merito dalla giunta e dal Consiglio Regionale.

Dove andranno a finire le zolle di terra spostate?

E’ possibile che chi ha progettato l’opera non ci abbia pensato prima? 

Anche agli altri aspetti del piano è stata riservata la stessa “cura dei dettagli” mostrata in questa occasione? 

Certo noi ringraziamo i consiglieri De Zordo e Grassi che sembrano essere gli unici a aver “scavato” costruttivamente dentro alla faccenda, informando la cittadinanza e portando alla luce le numerose assurdità di tutto il piano, come per esempio quella da poco rivelata, ma i nostri quesiti rimangono gli stessi: perchè disperdere  milioni di euro in un’opera di così alto impatto ambientale e  dannosa per la salute dei cittadini a causa delle ingenti quantità di polveri che solleverà?

Come verranno salvaguardate le falde acquifere sotterranee? Con la stessa preouccupazione mostrata per lo spostamento dei terreni e la loro successiva collocazione? 

Ma soprattutto: Firenze  sente veramente il bisogno di quest’opera quando ci sono alternative di mobilità  economiche , salutari e a portata di mano studiate da fior fiori di professori?

Chi ci guadagnerà veramente con la realizzazione della stessa?

Le info sull’alternativa: http://www.firenze5stelle.com/category/tav-firenze/

Continua a seguirci

I tunnel TAV fiorentini stanno seppellendo quel che resta di credibilità della classe politica.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=LHVS3Pogwxc]

 

Comunicato stampa del Comitato Notunneltav di Firenze

Il Comitato Notunneltav di Firenze, che da anni si oppone alla realizzazione dell’opera più inutile e costosa che si vorrebbe imporre alla città, è senza parole davanti alle dichiarazioni rilasciate, al convegno “Treni in Città”, dall’AD di FS Mauro Moretti e rilanciate con enfasi dalla Regione Toscana: “Accanto alla sostenibilità ecologica, che noi tutti auspichiamo, serve anche la sostenibilità economica”.

In un momento di crisi economica come non si ricorda dagli anni ’30 del secolo scorso, mentre le uniche parole che escono dalla bocca del governo sono “tagli” e “risparmi”, mentre il servizio ferroviario è ben rappresentato dai treni che perdono pezzi in viaggio, quando esiste per Firenze un progetto per realizzare nuovi binari in superficie a costi irrisori, all’indomani della decisione della Germania di abbandonare il progetto “alta velocità all’italiana” perché insostenibile economicamente, si pensa di buttare qualche miliardo di euro in un’opera, come il Passante AV, che non ha nessuna utilità e che è un attentato al fragile ambiente su cui la città è costruita!

Le persone del Comitato si chiedono per quanto tempo, manager e politici, pensano di poter continuare a prendere in giro i cittadini con dichiarazioni assolutamente fantastiche.

Il presidente della Regione Enrico Rossi e l’assessore Luca Ceccobao farebbero bene a ricordare che la fiducia degli Italiani nei partiti è al 4%.

Certamente continuare a sostenere un’opera il cui unico beneficiario è Coopsette, contribuirà alla crisi di credibilità della classe politica cui appartengono.

Comitato Notunneltav Firenze

 

Per info Notizie correlate:

…. dal blog: http://www.firenze5stelle.com/category/tav-firenze/

 

…. Informati sulle strade e gli edifici interessati e diffondi l’azione legale dei cittadini contro i danni TAV

 

…. Segui su facebook il gruppo “Salviamo Firenze dallo scempio TAV

 

…. Informati attraverso il sito del  “Comitato contro il sottoattraversamento AV di Firenze